Skip to main content

La regola delle 5 W: uno strumento prezioso per gli autori

Meglio conosciute come Five Ws o come W-h questions, altro non sono che le domande che ogni giornalista dovrebbe porsi per comprendere bene la situazione ed elaborarla. Queste domande non sono solo uno strumento popolare nel giornalismo. In questo articolo vi mostriamo come possono essere utilizzate per qualsiasi tipo di testo.

Punto interrogativo

La regola delle 5 W comprende le domande What – Che cosa, Who – Chi, Where – Dove, When – Quando, Why – Perché. Esse costituiscono i punti chiave di un argomento e danno struttura al testo. Adesso vi spieghiamo perché ogni copywriter dovrebbe conoscerle (e usarle).

 

Quali sono le 5 W e cosa significano?

 

La W sta per le domande che iniziano con la lettera “W”. E nello specifico si tratta di:

  • What?: Domanda cosa è successo
  • Who?: Domanda sulle persone coinvolte
  • Where?: Domanda sul luogo
  • When?: Domanda sul tempo
  • Why?: Domanda sul motivo

 

A queste 5 principali si è poi aggiunta anche la sesta How?, domanda sul modo.

 

Da dove ha origine la regola delle 5 W?

 

La regola delle 5 W ha origine nel giornalismo anglosassone perché le domande corrispondono alla struttura di base per la ricerca, il reporting e la progettazione dei testi. I profili professionali in questo settore sono caratterizzati da una raccolta di fatti, domande e risposte alle domande dei lettori. I giornalisti lavorano principalmente con queste domande quando raccolgono le loro informazioni e forniscono risposte nei loro testi:

 

  • Che cosa è successo?
  • Chi è coinvolto?
  • Dove è successo?
  • Quando è successo?
  • Perché è successo?
  • Come è successo?

 

Oltre a queste 6 domande, un lavoro di ricerca e scrittura ben fondato solleva la questione “da dove? “. Dove il giornalista ha ottenuto le sue informazioni? A quali fonti si riferisce nel suo rapporto? Quali persone ha intervistato e quali informazioni esterne ha usato nel suo testo? Poiché l’indicazione di una fonte seria diventa sempre più importante nell’era del sovraccarico di informazioni, la domanda “Da dove?” completa l’elenco delle domande nel giornalismo.

 

Perché la regola delle 5 W è cosi importante nel mondo della scrittura in generale?

 

Tutte le domande in questione hanno una cosa in comune. Chiedono una risposta più lunga di un semplice “sì” o “no”. Ciò si traduce già nel primo scopo che queste domande soddisfano. Esse hanno lo scopo di incoraggiare l’autore a fornire risposte significative alle domande che il lettore pone su uno specifico argomento, prodotto o evento. Solo se il testo contiene queste informazioni il lettore può eliminare le sue ambiguità e beneficiare del contenuto. Allo stesso modo si comporta un giornalista che pone delle domande in un’intervista e vuole ottenere risposte interessanti dal suo intervistato per farsi un’idea di ciò che sta accadendo. Le domande sono quindi importanti mezzi di comunicazione.

 

Come autore, dovresti usare queste domande come strumenti importanti per la ricerca e la scrittura. Utilizzando questo quadro di domande, è possibile cercare informazioni in modo strutturato ed elaborare testi completi ed efficaci. Queste domande infatti ti aiutano a mettere il contenuto in un ordine significativo e a strutturare il tuo testo. Anche il lettore trae vantaggio da questa struttura, soprattutto perché è in grado di cogliere i fatti più importanti in modo rapido e semplice. Non dimenticare: molti clienti hanno bisogno di referenze e quindi formulano anche la domanda: “Da dove provengono le informazioni?

 

Per quali testi sono adatte queste domande?

 

Queste domande sono adatte a tutti i tipi di testo se sono adeguate alle esigenze dell’articolo. Le domande trovano il loro classico campo di applicazione nel giornalismo e nei reportage. In questi testi si mantiene la tensione per il lettore con risposte interessanti alle domande fondamentali del giornalismo “Cosa?”, “Chi?”, “Dove?”, “Quando?”, “Come?” e “Perché? Questo vi aiuterà a chiarire tutti i punti importanti, non importa se si tratta di un argomento specifico o di un evento in particolare.

 

Sei tu stesso un consumatore e probabilmente apprezzi le informazioni sui prodotti prima di acquistare un prodotto. Forse avete già sperimentato che il produttore o il venditore vi ha lasciato dubbi su punti importanti? Questo aumenta l’incertezza sulla scelta giusta di questo prodotto. In qualità di copywriter, dovreste quindi orientare le descrizioni dei prodotti alla regola delle 5 W, al fine di fornire al cliente le informazioni necessarie per la sua decisione di acquisto. Se si desidera acquistare un prodotto, è possibile porsi queste domande, per esempio:

 

  • Cosa distingue questo prodotto?
  • Quali sono le sue proprietà speciali?
  • Come si usa questo prodotto?
  • Perché dovrei scegliere questo prodotto?
  • Dove è stato fatto?
  • Chi ha creato questo prodotto?

 

Senza volerlo, queste domande danno anche un importante contributo ai testi SEO, soprattutto perché aiutano a migliorare il flusso di lettura. Se avete bisogno di utilizzare molti termini di ricerca rilevanti in un testo, l’orientamento alle domande più importanti è un buon modo per rendere il contenuto avvincente e facile da leggere. I lettori di post di blog apprezzano anche le risposte a domande aperte che sollevano questioni complesse.

 

Dove è particolarmente importante la regola delle 5 W?

 

Non c’è dubbio che le domande W sono utili nel giornalismo e nel copywriting. Ci sono casi particolari in cui queste domande aperte sono particolarmente importanti? La risposta è sì. Per esempio, se volete scrivere un interessante comunicato stampa, dovete ispirare i vostri lettori con risposte concise alle domande per il vostro testo già nell’introduzione. Nel primo paragrafo di un comunicato stampa, dovreste in particolare chiarire i punti aperti “Cosa?”, “Chi?”, “Quando?” e “Dove?

 

Nel teaser di un articolo, anche le brevi risposte alle domande W suscitano l’interesse dei lettori. Questa introduzione deve essere naturalmente concisa e quindi non offre spazio sufficiente per rispondere a tutte le domande. Come autore, tuttavia, potete considerare l’una o l’altra di queste domande aperte e, per esempio, affrontare gli aspetti “cosa?”, “chi?” e “dove?” già nel teaser.

 

Conclusione

 

La regola delle 5 W offre un quadro utile che facilita la ricerca e struttura il vostro testo. Inoltre, queste domande aperte vi aiutano a formulare risposte significative per i vostri lettori e quindi a scrivere buoni rapporti, descrizioni di prodotti, post sul blog o altri testi. La regola può essere applicata a molti generi di testo, starà a voi decidere il peso da dare ad ognuna delle domande nei diversi tipi di testo.


Post simili


Nessun commento disponibile


Hai una domanda o un'opinione su un articolo? Condividila con noi!

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati *

*
*

Managed-Service

Desideri che siano altri ad occuparsi di tuoi interi progetti e vuoi però essere sicuro di ottenere testi di alta qualità? Necessiti di altri servizi inerenti la creazione dei contenuti come ad esempio la gestione completa del tuo blog? Inizia a conoscere più da vicino la nostra offerta di Managed-Service e approfitta del nostro pacchetto All Inclusive.

Richiedi un preventivo!

Self-Service

Necessiti di contenuti attuali? Con il Self-Service di Textbroker puoi ordinare il testo che desideri in modo semplice e veloce – e alle migliori condizioni.

Registrati adesso gratuitamente!

L’Expert Center di Textbroker

Lo scopo del nostro Exper Center è quello di informare su tutte le novità riguardanti il Content Marketing, l’ottimizzazione per i motori di ricerca e i testi per il web. Qui i nostri clienti e i nostri autori troveranno articoli informativi, tutorial, video e molto altro.

Scopri di più