Skip to main content

I cinque modi migliori per guadagnare con un blog

Vuoi guadagnare con un blog? Un desiderio che può diventare realtà, come dimostrano gli svariati influencer  in grado di guadagnare somme spropositate con i loro articoli. Qui vogliamo presentarti i cinque modi più efficaci per far partire il tuo blog.

Guadagnare con un blog

 

Avere un blog oggi non significa solo redigere testi spiritosi. Naturalmente il classico blog continua ad esistere, ma piattaforme come YouTube o Instagram, soprattutto per utenti giovani, ottengono maggiore popolarità. In cima a tutti attualmente la cantante Selena Gomez, che pare riesca a guadagnare circa mezzo milione di Dollari con ogni post pubblicato. Molti influencer e molti aspiranti tali, riescono a gestire più canali social contemporaneamente, per raggiungere un pubblico più vasto.

 

Le possibilità di guadagnare e fare marketing con un blog sono più che infinite e offrono svariate soluzioni per far conoscere il tuo business o il tuo marchio. Sia che tu offra sessioni di coaching oppure che tu crei aree clienti a pagamento per contenuti Premium: ci sono diversi modi di guadagnare soldi con un blog. Dai blogger che ce l’hanno fatta a guadagnare bei soldini, è possibile imparare alcune cose.

 

Il sogno di un proprio blog

 

Ancora nel marzo 2014 Abby Lawson guadagnava con il suo blog justagirlandherblog.com 1.010 Dollari. Due anni più tardi erano già 40.000 Dollari al mese. La stessa Abby non avrebbe mai immaginato che il suo blog sul fai da te per piccole decorazioni le avrebbe procurato simili guadagni.

Anche tu forse hai lo stesso sogno di Abby: scrivere sul tuo blog di cose che ti entusiasmano e guadagnarci anche soldi a sufficienza. Non c’è da meravigliarsi che ci siano innumerevoli blog sulle tematiche più svariate. Ma fino ad ora sono pochi i blogger ad aver raggiunto entrate degne di nota con il loro giornale online. Lo studio tedesco condotto da Styleranking, tra 115 blogger di moda tedeschi, ha confermato che solo il 6% raggiunge un guadagno mensile di 5.000 Euro. Alcuni riescono a guadagnare più di 500 Euro al mese e solo una piccola parte riesce a vivere delle entrate derivanti dal proprio blog.

Non importa che si parli di Abby, di blogger di moda o dei guadagni di blogger di fama internazionale: ci saranno sempre esempi di successo che parlano di guadagni straordinari. È utile imparare da quei blogger che ce l’hanno fatta a guadagnare soldi con il loro blog. Gli studi fatti fino ad ora mostrano che coloro che guadagnano soldi con i blog, ottengono le loro entrate soprattutto in cinque ambiti distinti. E di questi tratteremo a seguire.

 

  1. Guadagnare soldi con gli sponsor

 

Anche se alcuni blogger rifiutano categoricamente l’idea, non è certo nuova la soluzione di creare articoli sponsorizzati a cambio di prodotti o guadagni. Questa pratica esisteva già prima che nascesse l’influencer-marketing. Queste collaborazioni con le aziende si sviluppano in entrambe le direzioni: un blogger scrive un articolo su un prodotto oppure pubblica articoli diversi per poter poi offrire all’azienda questo tipo di piattaforma. Gli articoli retribuiti dovrebbero però essere riconoscibili, affinché i lettori non si sentano ingannati.

 

Sia che si tratti di recensioni o di collegamenti a prodotti, di interviste o suggerimenti nella newsletter: le collaborazioni e i contratti con gli sponsor devono essere trattati singolarmente. Quanto sia possibile guadagnare, dipende dalle potenzialità del blog e dalla sua reputazione. Una possibilità di avvicinarsi al mondo degli advertorials è rappresentata da influendo.it, il portale che unisce influencer e aziende.

 

Alcuni consigli per collaborazioni e sponsorizzazioni:

  • Dai consigli solo su prodotti a tema rilevante e di cui sei assolutamente convinto.
  • Fai attenzione a mantenere equilibrio tra contenuti tuoi e quelli sponsorizzati.
  • Sii autentico e sincero, anche quando scrivi per gli sponsor.
  • Rendi chiaramente riconoscibili le collaborazioni e le attività sponsorizzate, per rimanere credibile ed essere legalmente tutelato.

 

Persona al PC

 

 

  1. Affiliate Marketing: una mano lava l’altra

 

L’Affiliate Marketing è una delle fonti di guadagno più efficaci per i blogger. Funziona secondo il principio per cui un blogger consiglia sulla sua pagina determinati prodotti o servizi di determinate aziende. Per far questo inserisce un link o un banner nella propria pagina. Per capire quale blog ha seguito l’utente che accede al prodotto consigliato, i link di accesso ai prodotti sponsorizzati vengono contrassegnati da un codice. Il blogger in questione riceverà quindi una provvigione stabilita precedentemente. Per fare questo, esistono alcuni modelli in uso:

  • pay per click (provvigione per ogni click sul prodotto sponsorizzato);
  • pay per sale (provvigione sulla percentuale delle vendite);
  • pay per lead (provvigione per ogni contatto).

 

Per l’Affiliate Marketing ci sono diversi programmi a disposizione. Per esempio il programma di affiliazione Amazon oppure Awin. Ci vuole però tempo per capire quale sia il programma più adatto e quali le recensioni di prodotto più utili per i propri clienti. Quali portali di affiliazione siano più indicati per il blogger dipende soprattutto dalle tematiche trattate e dal tipo di pagamento. Il programma di affiliazione Amazon sembra il più adatto per i principianti e dispone di una vasta gamma di prodotti, che potrebbero essere rilevanti per i lettori del proprio blog. Ma bisogna sapere che le provvigioni, a seconda della categoria dei prodotti, potrebbero essere molto basse.

 

Consigli per l’Affiliate Marketing:

  • Scegli un programma di affiliazione che ti consenta di offrire ai tuoi utenti materiale pubblicitario rilevante.
  • Consiglia solo prodotti adatti alle tematiche del tuo blog.
  • Pubblicizza solo prodotti nei quali tu credi.
  • Scegli attentamente i prodotti da pubblicizzare e controlla eventuali recensioni già esistenti.
  • Scegli contenuti di qualità, che siano ben preparati, perché solo con contenuti in grado di offrire un valore aggiunto ai tuoi utenti hai la possibilità di aumentare il tuo traffico e quindi le tue provvigioni.

 

  1. E-books e altri prodotti digitali e non digitali

 

Gli e-books e altri prodotti, digitali e non, offrono molteplici possibilità di aumentare il portafoglio utenti. Ma non fa per tutti scrivere un libro, piuttosto che gestire un negozio online. I prodotti, digitali e non, rappresentano le migliori entrate per i blogger, subito dopo l’Affiliate Marketing. I prodotti si possono vendere per esempio, grazie allo shop plugin, disponibile in molti sistemi di Content Management come per esempio WordPress. Gli e-books sono particolarmente interessanti, perché con questi puoi pubblicare il tuo sapere. Se un blog ha già raggiunto una certa quantità di utenti, e i contenuti continuano ad interessare, diventa conseguenza naturale creare un bundling di contenuti Premium all’interno di un e-book. Particolarmente richiesti sono gli e-book che offrono soluzioni a determinati problemi.

 

Attraverso XinXii, Kindle Direct Publishing o Lulu è possibile pubblicare libri elettronici in modo semplice. Ma una certa popolarità è premessa fondamentale per avere successo con un e-book. E per convincere gli utenti a pagare un e-book, bisogna saper offrire consigli e dritte veramente utili.

 

Consigli per un e-book:

  • L’e-book deve essere di qualità.
  • I contenuti devono offrire agli utenti un valore aggiunto.
  • La tematica deve essere scelta con cura e non avere troppa concorrenza. Si consiglia di effettuare prima una ricerca sulla tematica stessa. Argomenti di nicchia sono sempre meglio che temi generici.
  • Senza le adeguate strategie di marketing neanche il miglior e-book si riesce a vendere. Accanto alla promozione sui social e con le newsletter bisognerebbe pubblicizzare l’e-book anche sul proprio blog, per esempio inserendolo in determinati articoli o aggiungere un link sulla barra laterale.

 

E-book

 

  1. Seminari online – trasmetti il tuo sapere agli altri

 

Oltre agli e-book,  diversi blogger di successo offrono corsi online, per monetizzare il proprio blog. Particolarmente promettenti sono i corsi online che offrono agli utenti soluzioni concrete a determinati problemi. Qui i margini di guadagno possono essere particolarmente alti.

 

I corsi online si possono sviluppare e gestire con il supporto di piattaforme come Teachable e Udemy. La realizzazione di questi corsi richiede però molto impegno e garantisce un risultato solo se si possiede già una certa reputazione.

 

Consigli per i corsi online:

  • Il corso dovrebbe rispondere a bisogni e problemi degli utenti.
  • Per promuovere il corso, sono necessarie foto convincenti e descrizioni del prodotto.
  • Le collaborazioni sono un’ottima soluzione per far conoscere i corsi. È necessario curare i contatti per e-mail con gli interessati e con i partecipanti ai corsi.
  • Utilizza nei corsi anche materiali audio e video.

 

  1. Pubblicità – dove ha ancora senso farla

 

La pubblicità vale la pena solo a partire da un certo numero di visitatori. È anche certo che la classica pubblicità è in crisi da anni. La saturazione raggiunta dalla classica pubblicità su tutti i canali lascia ormai indifferente la maggior parte degli utenti. Ad-blocker eliminano banner e pop-ups fin da subito, e anche i contenuti che riescono a filtrare, raramente vengono presi in considerazione. I clienti oggi scelgono da soli cosa vogliono, e utilizzano le funzioni di ricerca di internet per avere maggiori informazioni. Contenuti utili e di valore sono perciò lo strumento per attrarre più acquirenti rispetto alle promesse pubblicitarie. La classica pubblicità non è più così efficace come prima. Ciò non vuol dire, che non serva a niente. Conviene però concentrarsi sulla propria pubblicità, su progetti significativi, producendo contenuti in grado di entusiasmare i clienti.

 

Naturalmente è anche possibile vendere pubblicità sul proprio blog. In questo modo si risparmiano intermediari e si possono tenere tutte le entrate per sé. Ma acquisire clienti in modo autonomo non è semplice. Chi possiede determinati requisiti, per esempio in relazione al traffico, può servirsi della piattaforma AdScale, che riunisce advertiser e publisher. Un’altra possibilità è quella di inserire nel blog la pubblicità pay per click, per esempio attraverso Google AdSense. Gli annunci sono facili da impostare con AdSense. Una volta implementato, potrai ottimizzare il risultato da solo. Il guadagno avviene con ogni click dell’utente sull’annuncio pubblicitario, sempre che questo non sia stato bloccato da Ad-Blocker.

 

Il nuovo asso nella manica: le notifiche push

 

Con il crescente volume di contenuti che circola nel web, diventa sempre più difficile farsi trovare con i propri contenuti. Ma con le notifiche push puoi farti notare presso il tuo target. Si tratta di brevi notifiche che appaiono sullo schermo dell’utente, che decide, tramite autorizzazione, quali di queste notifiche visualizzare. Già consolidata come standard nei dispositivi mobili, questa modalità si è fatta strada anche per la navigazione con i browser più diffusi. Le notifiche push collegano l’utente direttamente ai tuoi contenuti e rappresentano uno strumento di marketing utile e moderno.

 

Se già fai pubblicità, assicurati che questa sia caratterizzata da testi in grado di stimolare gli utenti a cui ti rivolgi. Se il tuo blog è collegato ad un’azienda, per esempio un’attività di servizi, puoi valorizzare in modo eccellente le tue prestazioni nello stesso blog. Fai attenzione però a non esagerare con i contenuti pubblicitari. La maggior parte dei contenuti dovrebbe essere improntata ad aiutare gli utenti nella soluzione dei loro problemi. Se ti riesce, allora ti guadagnerai la loro fiducia e automaticamente diventeranno più ricettivi nei confronti dei tuoi messaggi pubblicitari.

 

Si, puoi guadagnare soldi con il tuo blog

 

O meglio: puoi utilizzare il tuo blog per far sì che ti aiuti a guadagnare soldi. Perché solo con contenuti forti, prodotti da te, e in grado di attirare diversi utenti, le proposte sopra illustrate potranno dimostrarsi efficaci per guadagnare soldi. Ci sono naturalmente anche altre possibilità di guadagnare soldi con il proprio blog, oltre a quelle illustrate. Le premesse per far soldi con un blog, si riconducono sempre alle stesse certezze: contenuti solidi e di valore, pubblicazioni regolari, in grado di attirare utenti. Molte delle proposte formulate in questo articolo diventano efficaci solo dopo aver raggiunto un certo pubblico e un certo grado di notorietà. Solo dopo il consolidamento del tuo blog dovresti preoccuparti di come monetizzarlo. Contenuti informativi, qualità, autenticità, e uno stile assolutamente unico sono le premesse per il successo. Utilizza diversi canali, come YouTube, Twitter o Instagram, per aumentare il tuo pubblico.

 

Quali siano i modi per guadagnare soldi con il tuo blog, dipende anche dal traffico, dalla tematica e dal tuo talento. Naturalmente, un blog che tratti un tema di nicchia si svilupperà in modo diverso rispetto ad un blog di moda o di viaggi. E non ti aspettare risultati immediati. Fino a quando non hai raggiunto entrate significative, saranno necessarie buone dosi di pazienza e costanza.

 

 

Non hai tempo per gestire i contenuti del tuo blog? Unisciti agli oltre 53.000 clienti in tutto il mondo e utilizza Textbroker.

Registrati gratuitamente!


Post simili


Nessun commento disponibile


Hai una domanda o un'opinione su un articolo? Condividila con noi!

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati *

*
*

Managed-Service

Desideri che siano altri ad occuparsi di tuoi interi progetti e vuoi però essere sicuro di ottenere testi di alta qualità? Necessiti di altri servizi inerenti la creazione dei contenuti come ad esempio la gestione completa del tuo blog? Inizia a conoscere più da vicino la nostra offerta di Managed-Service e approfitta del nostro pacchetto All Inclusive.

Richiedi un preventivo!

Self-Service

Necessiti di contenuti attuali? Con il Self-Service di Textbroker puoi ordinare il testo che desideri in modo semplice e veloce – e alle migliori condizioni.

Registrati adesso gratuitamente!

L’Expert Center di Textbroker

Lo scopo del nostro Exper Center è quello di informare su tutte le novità riguardanti il Content Marketing, l’ottimizzazione per i motori di ricerca e i testi per il web. Qui i nostri clienti e i nostri autori troveranno articoli informativi, tutorial, video e molto altro.

Scopri di più