Skip to main content

Quattro strumenti per la pianificazione del vostro content

Chi ben comincia, è a metà dell’opera. Questo proverbio va sempre bene, e ancor più indicato, se si parla di pianificare la pubblicazione dei contenuti.

Chi ben comincia, è a metà dell'opera. Questo proverbio va sempre bene, e ancor più indicato, se si parla di pianificare la pubblicazione dei contenuti.
Solo chi riesce a fornire ai lettori e a Google contenuti di valore, sarà capace di assicurarsi risultati efficaci per il suo Content Marketing.
Un piano redazionale serve per gestire a lungo termine i contenuti per le pagine web e per i social media e, quindi, per raggiungere i vostri obiettivi. Un calendario redazionale diventa inevitabile, nel caso in cui più persone, all'interno di una azienda, siano coinvolte nella pubblicazione di contenuti. Una buona pianificazione garantisce comunque metodo e struttura, anche se è una persona sola a gestire i contenuti. Nel caso delle aziende, serve anche come elemento di prova nella gestione delle pubblicazioni dei contenuti, in base alle scadenze di calendario.
Una buona gestione del calendario è quindi parte fondamentale di ogni strategia di content. La pianificazione redazionale servirà soprattutto per rispondere alla domanda: quando pubblicare, quale content, di quale autore e su quale canale.
Una volta redatto, il contenuto dovrà essere curato e attualizzato a regolari scadenze. La pianificazione dei temi e il follow-up del calendario redazionale costituiscono i compiti principali per i responsabili del content. A seconda dell'azienda, il piano redazionale viene strutturato in modo diverso. Fondamentale rimane la necessità di adattarlo alle specifiche esigenze delle singole aziende.
Questi i punti basilari che ogni piano redazionale dovrebbe contenere:

  • Data di pubblicazione prevista
  • Argomento del content
  • Tipologia di content (articoli, interviste, infografica, video…)
  • Autore
  • Canali da utilizzare per la pubblicazione del content (blog, Facebook, Twitter, LinkedIn, YouTube, blog ospitante.)

Modelli di piano redazionale

Come si crea un piano redazionale? Alcune aziende utilizzano semplicemente un documento Excel. Il foglio di calcolo di Google, presente su Google Drive, offre il vantaggio di essere accessibile a più persone contemporaneamente.

Content Calendar di Postcron Il calendario di Google-docs ha un layout semplice e facile da usare. La struttura in colonne suddivise per autore, argomento, target, keyword, canali di pubblicazione e risultati, guida in modo quasi naturale verso la creazione di una pianificazione dei content in piena autonomia.

Calendario redazionale per WordPress

Utilizzate WordPress per la gestione dei vostri blog? Esistono diversi plug-in per il vostro calendario redazionale, che si possono facilmente inserire nel Content Management System in uso. Così i contenuti redazionali per i blog possono essere pianificati in modo semplice e direttamente da WordPress.

1. Editorial Calendar Plug-in per WordPress

Questo plug-in gratuito offre uno schema semplice, per gestire la data di pubblicazione di determinati articoli. Tramite drag & drop potrete spostare facilmente i post direttamente nel calendario, per poi elaborarli. I post già pianificati e pubblicati vengono poi classificati in base al loro stato. Contenuti che non dipendono da una specifica data di pubblicazione, potranno essere organizzati tramite la funzione "unscheduled drafts". Questo calendario, facile da usare, è particolarmente indicato per neofiti o per i blog gestiti da un solo autore.

Caledario editoriale

2. Edit flow

Questo plug-in gratuito per WordPress serve per creare e gestire un calendario redazionale. Il calendario ha una interfaccia semplice e si può elaborare intuitivamente tramite drag & drop. Con la funzione dei commenti, Edit Flow è indicato nel caso di blog gestiti da più autori. Grazie alla possibilità di sincronizzare il calendario con iCal o con Google Calender, si riesce a mantenere sotto controllo pianificazione e pubblicazione dei contenuti, anche al di fuori di WordPress.

Calendario redazionale

3. CoSchedule

Questo plug-in a pagamento per WordPress semplifica principalmente la condivisione di contenuti sui social media. In un calendario è possibile pianificare ed editare i teaser per ogni articolo del vostro blog. Se si pubblica l'articolo di un blog, seguono poi, ed eventualmente in modalità automatica, i teaser per i vari social. Il numero dei canali social e dei profili non ha limite. Determinate funzioni (come editare un articolo o pubblicare un post) possono essere affidati in gestione ad altri collaboratori. In questo modo, CoSchedule risulta particolarmente indicato per i blog più complessi, cui collaborano più persone. Con 10 dollari al mese per blog, i costi sono assolutamente sotto controllo.

Plug-in a pagamento per WordPress

Il piano redazionale serve per raggiungere gli obiettivi dei vostri content

Quale sia la tipologia più adatta di calendario redazionale per un'azienda, dipende principalmente dal tipo di content da pubblicare e da quali canali usare per farlo. A seconda dell'azienda, oltre all'utilizzo dei social media, potrebbe risultare utile anche far pubblicare i propri articoli su blog importanti.

In ogni caso, qualunque sia il modello che l'azienda sceglierà, il risultato sarà tangibile, perché un piano redazionale aiuta a garantire una regolare frequenza nelle pubblicazioni e a raggiungere quindi gli obiettivi preposti con la strategia di content.

Fate però attenzione: non tutto si può pianificare. Un piano redazionale non è mai un'entità statica. Spesso imprevisti ed eventi inattesi richiedono una modifica rispetto alla pianificazione iniziale. Per quanto riguarda il tema del contenuto, serve ancora di più mantenere alta l'attenzione, controllare continuamente il piano redazionale, ed eventualmente modificarlo, adattandolo alle nuove esigenze.

Scoprite anche 7 strumenti pratici per la creazione di idee e per la gestione del content.


Post simili


Commenti

Contenuti per il vostro blog: 5 consigli per una ricerca creativa | Textbroker Blog 17. agosto 2017 - 12:34

[…] regolarmente contenuti. In questo caso si rivelerà utile ordinare gli argomenti secondo un piano redazionale. In presenza di nuovi contenuti, di cui non si prevedeva la pubblicazione, bisognerà dare […]

Rispondi

Hai una domanda o un'opinione su un articolo? Condividila con noi!

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati *

*
*

Managed-Service

Desideri che siano altri ad occuparsi di tuoi interi progetti e vuoi però essere sicuro di ottenere testi di alta qualità? Necessiti di altri servizi inerenti la creazione dei contenuti come ad esempio la gestione completa del tuo blog? Inizia a conoscere più da vicino la nostra offerta di Managed-Service e approfitta del nostro pacchetto All Inclusive.

Richiedi un preventivo!

Self-Service

Necessiti di contenuti attuali? Con il Self-Service di Textbroker puoi ordinare il testo che desideri in modo semplice e veloce – e alle migliori condizioni.

Registrati adesso gratuitamente!

L’Expert Center di Textbroker

Lo scopo del nostro Exper Center è quello di informare su tutte le novità riguardanti il Content Marketing, l’ottimizzazione per i motori di ricerca e i testi per il web. Qui i nostri clienti e i nostri autori troveranno articoli informativi, tutorial, video e molto altro.

Scopri di più