Skip to main content

Strategie Content sui social media: live su Snapchat

Chi sono gli utenti di Snapchat? Come si sviluppa la app? E in che modo le imprese possono sfruttarla? Vi spieghiamo come utilizzare Snapchat nelle vostre strategie Content.

Snapchat

Chi punta su uno storytelling impattante, non può certo evitare Snapchat. Nonostante la forte concorrenza di Instagram, Snapchat sta riscontrando un enorme successo, raggiungendo un vasto numero di utenti, soprattutto tra i giovani. Vi mostreremo le potenzialità di Snapchat, il suo target di riferimento e come e quando inserirlo nelle vostre strategie di Content Marketing.

Cos’è Snapchat?

La app con il simbolo del fantasmino è un servizio di instant messaging per tablet e smartphone. Questa app si concentra maggiormente su immagini e video, piuttosto che su messaggi di testo. Dal 2011 numerosi utenti pubblicano i cosiddetti snap. Grazie a questa app si possono modificare foto e video, per esempio grazie a filtri, emoticon o testi. Contrariamente ad altre piattaforme social, le immagini ricevute sono visibili solo per qualche secondo, per essere poi eliminate direttamente dalla app. Nel frattempo esiste comunque la possibilità di salvare e archiviare contenuti snap, per poterli condividere più volte.

Le stories, contrariamente alle snap comuni, rimangono visibili per 24 ore. In questo arco di tempo possono essere riviste a piacere. Per una story del genere viene montata una storia con foto, immagini o video. Quasi un utente su due sta già sperimentando le stories. Il concetto di stories è stato adottato anche da Instagram. Con la funzione “Memories” gli utenti possono salvare le proprie creazioni.

Chi sono gli utenti di Snapchat?

A livello globale sono circa 300 milioni gli utenti che inviano immagini e video tramite Snapchat. Gli utenti passano in media mezz’ora al giorno sulla app e visualizzano oltre 10 miliardi di video al giorno, come confermato recentemente dall’esperto in social video Delmondo. Se su Facebook la maggior parte degli utenti spegne l’audio mentre guarda un video, il 60% degli utenti Snapchat guardano e ascoltano i video pubblicitari. Un dato interessante per le imprese. Anche perché non uno, ma quasi due terzi degli utenti, secondo App Annie, esperta in materia di app, sono raggiungibili solo su Snapchat, e non su Facebook, Twitter o Instagram.

In Italia ci sono più di 600.000 utenti Snapchat attivi. Il 61% di questi hanno un’età compresa tra i 13 e i 17 anni.

Come sfruttare Snapchat?

All’inizio può sembrare strana l’idea di investire tempo e denaro in un mezzo che elimina i contenuti dopo poco tempo. Ma gli esperti in marketing non dovrebbero dimenticare che proprio per questo l’attenzione verso i contenuti aumenta, sapendo che questi sono disponibili per poco tempo, soprattutto se questi risultano di particolare impatto sociale.

Il fatto di non poter commentare le news, come nel caso di Twitter o Facebook, spinge gli utenti a regalare più attenzione ai contenuti, e a non cercare fonti concorrenziali. Aumenta anche la probabilità che gli utenti guardino subito un determinato snap, sapendo che questo in breve tempo non sarà più disponibile.

I contenuti di Snapchat vengono pubblicati dal vivo, e per questo risultano più autentici. Per le aziende è interessante il fatto che gli utenti Snapchat sono particolarmente attivi. Il numero di utenti non raggiunge ancora quello di Facebook o Instagram, ma su Snapchat sono presenti più spesso e attivi più a lungo. Ciò significa che gli utenti caricano più video su Snapchat che su Facebook.

Molte aziende tedesche, come la Deutsche Bahn e la catena dm hanno già inserito Snapchat nelle loro campagne pubblicitarie.

Strategie e piano redazionale: i primi passi su Snapchat

Una strategia Content pensata per Snapchat ha senso soprattutto se il vostro target è più giovane di 40 anni. Per iniziare con Snapchat, bisogna anzitutto ascoltare e osservare attentamente. Studiate account privati o di aziende concorrenti e riflettete su quali azioni vi piacciono, e quali meno.

Cercate comunque di non inserire contenuti chiaramente commerciali. Create anzitutto una strategia in funzione di target e obiettivi. Anche gli snap che verranno postati spontaneamente devono far parte di un piano redazionale. Fate attenzione all’effetto di auto identificazione dei vostri snap, tenendo a mente anche le attività sugli altri social media. Una buona story può servire anche per altri canali.

La vostra story dovrà essere il più semplice possibile. Una story si costruisce in genere con una serie di foto scattate spontaneamente, piuttosto che con foto scattate professionalmente durante un evento. In questo modo le immagini e le stories aziendali sembreranno più autentiche, generando simpatia.

Giochi a premi e Influencer: alleatevi con i vostri utenti

Particolarmente efficaci su Snapchat sono azioni come concorsi o giochi a premi. Potete premiare concorsi creativi e stimolare i vostri fan a interagire con i prodotti. I premi dovrebbero essere interessanti per il vostro target. Non puntate necessariamente su premi di valore, quanto su premi esclusivi. Se volete invitare i vincitori a un particolare evento, i vostri fan si sentiranno onorati e saranno loro stessi a parlare dell’evento. Una situazione win-win.

Anche la collaborazione con Influencer conosciuti sarà particolarmente utile. Fate attenzione però a come vi rivolgete a loro. Meglio chiedere aiuto a colleghi che hanno già esperienza nelle relazioni con i blogger.

Employer Branding su Snapchat

Come già detto, sono in particolar modo i giovani a circolare su Snapchat. Tenendo a mente questa considerazione, bisogna chiedersi se valga la pena operare su Snapchat per il vostro Social Recruiting.

La società di auto a noleggio Sixt è esperta in social media. Dal 2016 ha integrato una strategia di Content Marketing su Snapchat per rafforzare il proprio marchio aziendale. Sixt utilizza Snapchat per facilitare a potenziali formatori e collaboratori l’accesso all’interno dello scenario aziendale. C’è stato un periodo in cui l’azienda ha delegato a dei giovani in formazione la totale gestione del proprio account Snapchat. In questo modo l’azienda si rivolge principalmente ad un pubblico giovane, che predilige l’informazione tramite foto e video molto di più rispetto a quella precedente. Essendo le nuove generazioni piuttosto allergiche alle pubblicità convenzionali, Sixt utilizza Snapchat per raggiungere il suo target con contenuti autentici.

Come fare pubblicità su Snapchat

Su Snapchat potete prenotare un video promozionale di 10 secondi. Questo cosiddetto Snap Ad verrà visualizzato in formato verticale, rendendo difficile un eventuale riutilizzo su altre piattaforme in formato 1:1.

Ulteriori azioni promozionali sono possibili sfruttando lenti e geofiltri. Utilizzate questi prodotti altamente impattanti e diventerete voi stessi dei trend setter. Le lenti sponsorizzate non sono forse adatte per tutte le aziende o tutti i prodotti. Se volete creare coinvolgimento con i vostri prodotti o le vostre prestazioni, dovreste provare le nuove specifiche di Snapchat. Offrite agli utenti la possibilità di provare lenti particolarmente creative. In questo modo, molti saranno gli utenti che useranno queste lenti e voi raggiungerete così un grosso numero di Snapchatter.

Novità su Snapchat

Snapchat si espande e offre nel frattempo una serie di accessori. Gli occhiali da sole con la funzione integrata “Spectacles” è già disponibile sul mercato. Con questi occhiali da sole potrete scattare comodamente foto e registrare video, mentre le mani rimangono libere. Con questi occhiali Snapchat può essere utilizzato ancora meglio.

L’ultima novità su Snapchat è Snap map. Si tratta di una funzione particolarmente interessante per le aziende. Su una carta geografica gli utenti potranno localizzare altri utenti che si trovano nelle vicinanze. Contemporaneamente verranno mostrati snap di utenti che non risultavano prima sulla lista di amici. In questo modo l’attenzione verrà spostata su nuovi utenti ed aziende. La carta mostra anche eventi in corso o la sede di attività come bar, ristoranti, ma anche banche, drogherie e farmacie. La Snap map fa capire come Snapchat sia sempre più presente nella vita dei propri utenti, una grossa possibilità per le aziende.

Conclusione

Le aziende dovrebbero dare un’occhiata seria a Snapchat. Il numero di utenti e la popolarità di questa app continueranno a crescere anche in futuro. Chi ritrova qui il proprio target, è in grado di creare contenuti adeguati e di rivolgersi al proprio pubblico nel modo corretto, potrà trovare grosse opportunità per una strategia di Content Marketing di successo.

Qui potrete scoprire come avere successo con una strategia di Content Marketing su LinkedIn.


Post simili


Commenti

Strategie Content sui social media – Pinterest: la bacheca su Internet! | Textbroker Blog 16. novembre 2017 - 11:07

[…] Scoprite come avere successo con una strategia di Content Marketing su LinkedIn e su Snapchat. […]

Rispondi

Strategie Content sui social media: su Facebook con contenuti rilevanti | Textbroker Blog 30. novembre 2017 - 12:44

[…] come avere successo con una strategia di Content Marketing su LinkedIn , Snapchat e […]

Rispondi

Strategie Content sui social media: Twitter – informazioni veloci da tutto il mondo | Textbroker Blog 7. dicembre 2017 - 11:30

[…] Nel frattempo scoprite come avere successo con una strategia di Content Marketing su LinkedIn , Snapchat, Pinterest e […]

Rispondi

I nostri 10 consigli per avere successo su Twitter | Textbroker Blog 14. dicembre 2017 - 13:04

[…] come avere successo con una strategia di Content Marketing su LinkedIn, Snapchat, Pinterest, Twitter e […]

Rispondi

Strategie Content sui social media: Instagram e il focus sulle immagini | Textbroker Blog 25. gennaio 2018 - 12:24

[…] come avere successo con una strategia di Content Marketing su LinkedIn, Snapchat, Pinterest, Twitter e […]

Rispondi

Hai una domanda o un'opinione su un articolo? Condividila con noi!

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati *

*
*

Managed-Service

Desideri che siano altri ad occuparsi di tuoi interi progetti e vuoi però essere sicuro di ottenere testi di alta qualità? Necessiti di altri servizi inerenti la creazione dei contenuti come ad esempio la gestione completa del tuo blog? Inizia a conoscere più da vicino la nostra offerta di Managed-Service e approfitta del nostro pacchetto All Inclusive.

Richiedi un preventivo!

Self-Service

Necessiti di contenuti attuali? Con il Self-Service di Textbroker puoi ordinare il testo che desideri in modo semplice e veloce – e alle migliori condizioni.

Registrati adesso gratuitamente!

L’Expert Center di Textbroker

Lo scopo del nostro Exper Center è quello di informare su tutte le novità riguardanti il Content Marketing, l’ottimizzazione per i motori di ricerca e i testi per il web. Qui i nostri clienti e i nostri autori troveranno articoli informativi, tutorial, video e molto altro.

Scopri di più